Mosca, Isis ha preso possesso tecnologia armi chimiche

(ANSA) – MOSCA, 29 OTT – I jihadisti dell’Isis hanno preso possesso delle tecnologie per produrre armi chimiche: lo dice alla Tass il capo del dipartimento per la non proliferazione delle armi del ministero degli Esteri, Mikhail Ulianov, secondo cui “sono stati registrati molti esempi di uso di armi chimiche in Siria e in Iraq da parte di miliziani dell’Isis”. Non si tratta solo dell’uso di cloro a scopi militari, secondo Ulianov, “ci sono prove contro l’Isis sull’uso di vere armi chimiche, iprite, e forse lewisite”.

Condividi: