Morì di setticemia per errore robot, 28 indagati a Siena

(ANSA) – SIENA, 3 NOV – L’errore nel manovrare un robot chirurgico di una sala operatoria dell’ospedale Le Scotte di Siena causò una lesione a un paziente e, a causa di questo, una setticemia che nel giro di nove giorni ne causò la morte. La famiglia della vittima, 68 anni, denunciò i sanitari del reparto. La procura ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo che coinvolge 28 medici indagati. Ieri si è svolta l’autopsia. L’intervento risale al 15 ottobre scorso e il paziente è morto il 23 ottobre.

Condividi: