Pd: Renzi, Mineo è sempre lì, lascia partito ma non poltrona

(ANSA) – ROMA, 3 NOV – “Corradino Mineo? Un anno fa annunciò le dimissioni da senatore dopo aver offeso in modo squallido i bambini autistici. Disse: ho sbagliato, me ne vado. E’ sempre lì,a spiegare come va il mondo. Al massimo si dimette dal Pd, ma la poltrona non la lascia, per carità”. Lo dice il premier e segretario del Pd Matteo Renzi in un’intervista a Bruno Vespa per il suo libro “Donne d’Italia”. “Chi va a raggiungere Landini,Camusso, Vendola, Fassina faccia pure”.

Condividi: