Aereo Sinai: servizi Usa, è stata valigia-bomba Isis

(ANSA) – NEW YORK, 4 NOV – A far esplodere l’aereo russo precipitato nel Sinai sarebbe stata una bomba in una valigia o un bagaglio a mano: lo riferiscono fonti d’intelligence Usa citate da Cnn, secondo le quali l’attentato potrebbe essere stato portato a termine dall’Isis o da un gruppo affiliato. Secondo le fonti però non c’è ancora una conclusione formale della comunità d’intelligence. L’ipotesi è di un bagaglio portato a bordo grazie a complici nell’aeroporto di Sharm el-Sheik e alla mancanza di controlli.

Condividi: