Bruti, per indagini Expo procura si è messo con rapidità

(ANSA) – MILANO, 11 NOV – Nelle indagini con al centro i lavori per l’Expo la Procura di Milano si è mossa “con eccezionale rapidità” permettendo “alla struttura Expo 2015 di adottare tempestivamente i provvedimenti per la sostituzione dei manager” arrestati. Lo scrive il procuratore Edmondo Bruti Liberati nel bilancio sociale della Procura. “Le indagini sono proseguite checché se ne dica anche oggi in alcuni commenti, noi non ci siamo fermati” ha sottolineato Bruti, che andrà in pensione il 16 novembre.

Condividi: