Pd: Orlando, non punto a segreteria,ma partito è da cambiare

(ANSA) – ROMA, 12 NOV – “Stiamo cambiando profondamente il Paese ma abbiamo bisogno di spiegare alcune cose, comprenderne altre, quindi dobbiamo cambiare profondamente anche il partito: non so se attraverso la strutturazione degli apparati, ma anche rivedendo alcune formule della vecchia organizzazione”. Lo ha detto il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, a #Corrierelive, negando poi che sia in corsa per la segreteria del Pd: “no, assolutamente no”, ha risposto.

Condividi: