Heysel: Tavecchio onora le 39 vittime, memoria sempre viva

(ANSA) – BRUXELLES, 12 NOV – “Il calcio e’ gioia, e’ vita. Deve rimanere quello. Siamo qui perche’ la memoria di quella tragedia rimanga sempre viva”. Così Carlo Tavecchio, circondato da tutti gli azzurri, da Mariella Scirea e Paolo Garimberti, in una cerimonia a ridosso di quella maledetta curva Zeta dell’Heysel, dove 30 anni fa morirono 39 persone. Tavecchio ha deposto una corona di fiori accanto alla targa che ricorda quella data tragica, 29/5/85. Quindi la Federazione ha scelto il ritiro di una maglia azzurra n.39.

Condividi: