Papa: non si può dirsi cattolici e prendere le tangenti

(ANSA) – CITTA’ DEL VATICANO, 17 NOV – “Il tarlo della mondanità” rovina l’identità cristiana e la persona diventa “incapace di coerenza”. Lo ha detto il Papa nell’omelia a Santa Marta. Parlando dei cattolici incoerenti, il Papa ha fatto un esempio: “‘Oh, io sono tanto cattolico, padre, io vado a Messa tutte le domeniche, ma tanto cattolico’. E poi vai a lavorare, a fare il tuo mestiere: ‘Ma se tu mi compri questo, facciamo questa tangente e tu prendi la tangente’. Questa non è coerenza di vita, questa è mondanità”.

Condividi: