Agente immobiliare ucciso a Bari, assassino perdeva clienti

(ANSA) -BARI, 2 DIC – Roberto Perilli, l’agente immobiliare accusato di essere il mandante dell’omicidio del collega Giuseppe Sciannimanico, aveva perso negli ultimi mesi diversi clienti che erano passati con la vittima e, in due mesi, aveva stipulato solo un contratto d’affitto. Perilli – secondo la polizia – ha ucciso il 28enne perché aveva ridotto gli affari a Japigia, dove aveva l’agenzia. Perilli aveva perso l’ultimo cliente, passato con Sciannimanico, il pomeriggio del delitto.

Condividi: