Doping: Malagò “fiducia in indagine, spero rapido giudizio”

(ANSA) – ROMA, 4 DIC – Il presidente del Coni Malagò torna sulla bufera che ha travolto 26 azzurri dell’atletica, e ribadisce “fiducia assoluta nell’autorevole operato dell’Ufficio di Procura Antidoping Nado Italia, che ha condotto l’indagine con serietà e rigore”, applicando le norme Wada recepite dall’Italia. I provvedimenti “non si possono equiparare a vicende precedenti -dice Malagò- auspicando “un rapido giudizio, con l’augurio che gli atleti coinvolti possano chiarire i fatti loro contestati”.

Condividi: