Camorra: chiedevano il pizzo anche a due truffatori

(ANSA) – CASERTA, 9 DIC – I carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare a carico di 10 presunti esponenti del clan Belforte di Marcianise (Caserta), accusati dei reati di estorsione ed usura con l’aggravante del metodo mafioso. L’indagine, coordinata dalla Dda di Napoli, ha consentito di accertare come gli indagati procedessero a richieste estorsive anche nei confronti di due truffatori, obbligandoli a versare mensilmente parte dei guadagni illeciti.(ANSA).

Condividi: