Germania: si tatua Auschwitz sulla schiena, denunciato

(ANSA) – BERLINO, 16 DIC – Un giovane politico del partito di estrema destra tedesca NPD è stato denunciato dalla Procura di Neuruppin per un tatuaggio nazista sulla schiena: si tratta dell’immagine dell’ingresso del campo di concentramento di Auschwitz, che compare accanto alla scritta “Jedem das Seine”, che significa “A ciascuno il suo”. Marcel Zech, 27 anni, risponderà dell’accusa di incitamento all’odio e rischia cinque anni di carcere. Della notizia riferiscono diversi tabloid tedeschi.

Condividi: