Turchia: anche esercito operazioni nel sudest

(ANSA) – ISTANBUL, 16 DIC – Il governo turco ha autorizzato l’impiego regolare anche dell’esercito e delle forze speciali, a supporto delle unità antiterrorismo della polizia, nelle operazioni durante i coprifuochi imposti nel sud-est a maggioranza curda nell’ambito del conflitto con il Pkk. L’ulteriore rafforzamento dell’intervento militare di Ankara ha suscitato le critiche del partito socialdemocratico Chp e del filo-curdo Hdp, allarmati tra l’altro dalle conseguenze sui civili e dal rischio di un blocco dei servizi sanitari ed educativi. Circa tremila insegnanti hanno lasciato i distretti di Cizre e Silopi, nella provincia di Sirnak, alla luce di un nuovo coprifuoco a tempo indeterminato dichiarato dalle 11 di domenica sera. Intanto la Turkish Airlines ha sospeso per il secondo giorno i voli da Istanbul e Ankara per Sirnak. Secondo la Fondazione per i diritti umani della Turchia (Tihv), tra il 16 agosto e il 12 dicembre, in Turchia sono stati imposti almeno 52 coprifuochi in 7 citta’ del sud-est, che hanno riguardato 1,3 milioni di persone. (ANSA).

Condividi: