Bus in scarpata: cominciata udienza davanti al Gup

(ANSA) – AVELLINO, 17 DIC – E’ cominciata ad Avellino l’udienza preliminare sulla richiesta di rinvio a giudizio di 15 persone, accusate a vario titolo della morte di 40 persone che il 28 luglio del 2013 persero la vita a bordo del bus precipitato dal viadotto Acqualonga dell’A16 Napoli-Canosa, nel territorio di Monteforte Irpino (Avellino). Nell’udienza del 22 ottobre scorso, il Gup ha ammesso la costituzione di 113 parti civili e in quella di oggi, dovrà valutare la richiesta delle parti offese.

Condividi: