Migranti: poliziotti arrestati, accusati di corruzione

(ANSA) – PRATO, 13 GEN – Due agenti della polizia in servizio a Prato, marito e moglie di 50 e 48 anni, sono stati arrestati stamani nell’ambito di un’indagine della Procura. Entrambi sono ai domiciliari: secondo l’accusa, avrebbero fornito documentazione utile ad ottenere permessi di soggiorno a coloro che non ne avevano diritto. La donna lavora all’ufficio Immigrazione, l’uomo alla Digos. Nel periodo di monitoraggio della Squadra mobile – cinque mesi di indagine – diverse decine di permessi sarebbero stati elargiti a cittadini cinesi dietro il pagamento di alcune somme. Lo scambio di denaro avveniva attraverso una intermediaria, un’imprenditrice cinese di 52 anni, anche lei agli arresti domiciliari.

Condividi: