Crolla palazzina: pompieri ancora al lavoro durante la notte

(ANSA) ARNASCO (SAVONA), 18 GEN – Seconda notte di lavoro dei vigili del fuoco a Bezzo, frazione di Arnasco, dove due giorni fa una fuga di gas ha provocato il crollo di una palazzina e la morte di cinque persone oltre al ferimento di una sesta vittima ancora ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Villa Scassi a Genova. I pompieri hanno scavato con le ruspe per rimuovere macerie e detriti dopo il crollo. Sul posto anche i militi della Croce Bianca di Albenga che con i colleghi di Arnasco e Vendone hanno allestito un posto di primo soccorso avanzato. “Il ritorno alla normalità è lento ma doveroso. Nulla viene lasciato al caso – ha detto Alfredo Gallizia, sindaco di Arnasco – Il loro lavoro è davvero encomiabile e tutta la comunità ha voluto ringraziarli per quanto hanno fatto finora”. Prosegue anche l’attività di polizia giudiziaria per scoprire le cause dello scoppio. Il sostituto procuratore Daniela Pischetola, che ha aperto un fascicolo per crollo e omicidio plurimo colposi, farà oggi un primo punto sulle indagini curate dai carabinieri e dai vigili del fuoco. (ANSA).

Condividi: