Incendio nave carbonifera Venezia, quasi ultimate operazioni

Pubblicato il 20 gennaio 2016 da ansa

(ANSA) – VENEZIA, 20 GEN – Sono proseguite tutta la notte e saranno ultimate stamane le operazioni per la messa in sicurezza della nave carbonifera ‘Star Maria’, ormeggiata al Porto commerciale di Venezia, su cui si era sviluppato ieri sera un principio di incendio, per autocombustione. Sulla nave, ferma al molo Porto canale sud di Fusina, nei pressi della centrale termoelettrica Enel, sono all’opera 25 vigili del fuoco, tra cui gli specialisti del nucleo Nbcr, che stanno coadiuvando il personale del cargo nel trasbordo del carbone, al fine di verificare che sotto il materiale non vi siano ancora focolai attivi.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

14:40Calcio: Koulibaly, presto per parlare di scudetto

(ANSA) - NAPOLI, 21 SET - "Dare una prima spallata alla Juve? Vedremo, i bianconeri fanno la loro strada e noi pensiamo alla nostra, cercando di vincere sempre, siamo solo alla 5/a giornata, è presto". Lo ha detto Kalidou Koulibaly a Radio Kiss Kiss Napoli parlando della sfida a distanza coi bianconeri che condividono con il Napoli il primato in classifica a punteggio pieno. "Il campionato è molto lungo - ha aggiunto il senegalese - e oltre alla Juventus ci sono altre grandi squadre che puntano al titolo come Milan, Inter, Lazio, Fiorentina, noi siamo tra loro ma è troppo presto per parlare di scudetto, vedremo dove saremo a febbraio-marzo. L'unico modo è pensare alla nostra strada con fiducia". Koulibaly ha accennato alla crescita del Napoli: "stiamo bene ma siamo solo inizio stagione e non dobbiamo perdere la testa anche se le abbiamo vinte tutte. Sappiamo che quando giochiamo il nostro calcio siamo difficili da affrontare ma possiamo ancora crescere e fare meglio, come abbiamo visto in Champions League dobbiamo crescere ancora".

14:34Calcio: serie B, il 3 ottobre prosecuzione Ternana-Brescia

(ANSA) - ROMA, 21 SET - Si giocherà il prossimo 3 ottobre alle 20,30 la prosecuzione di Ternana Unicusano e Brescia, gara valida per la 5/a giornata del campionato di serie B e sospesa martedì scorso, al 19' per l'abbondante pioggia che ha reso impraticabile il campo. Lo ha reso noto il commissario straordinario della Lega di B.

14:31Sappada: Zaia, rispetto le scelte

(ANSA) - VENEZIA, 21 SET - "Rispettiamo le scelte di tutti e figuriamoci se un federalista impenitente come il sottoscritto oserebbe mettere in discussione le scelte di una comunità. Prendo, tuttavia, atto che i comuni che fino ad ora hanno rivendicato la libertà di poter cambiare Regione, hanno tutti chiesto di essere annessi al Friuli Venezia Giulia o al Trentino Alto Adige, e mai, che so?, all'Emilia Romagna o alla Lombardia. Ciò che la dice lunga sulle vere motivazioni di queste scelte separatiste". A dirlo il governatore Luca Zaia dopo il voto al Senato sul ddl per il passaggio di Sappada al FVG. "Anche per questo - dice - il 22 ottobre andremo a votare per il referendum sull'autonomia, per dare cioè ai comuni di confine le stesse condizioni fiscali ed economiche delle regioni a statuto speciale le quali godono di possibilità di intervento sui territori che alle regioni a statuto ordinario sono impossibili. Se il Veneto non avrà l'autonomia sarà l'autonomia ad avere il Veneto, e garantiremo a Bolzano lo sbocco al mare".

14:25Calcio: Milan Montolivo salta la Sampdoria

(ANSA) - MILANO, 21 SET - Il Milan dovrà fare a meno di Riccardo Montolivo per almeno un'altra partita, la trasferta di domenica contro la Sampdoria. Il centrocampista, ha reso noto il club, "come da programma prestabilito, ha effettuato esami clinici che hanno evidenziato una minima lesione di alcune fibre dei flessori della coscia destra. Il giocatore verrà tenuto monitorato per alcuni giorni". In base alle valutazioni di settimana prossima sarà chiaro se Montolivo, ko alla vigilia della partita di ieri contro la Spal, potrà essere a disposizione per gli altri impegni del Milan prima della sosta, giovedì in Europa League contro il Rijeka e poi domenica a San Siro nel big match di campionato contro la Roma.

14:21Terremoto Ischia un mese fa, 1800 gli sfollati

(ANSA) - ISCHIA (NAPOLI), 21 SET - Un mese fa, alle 20,57, la scossa di terremoto che fece tremare l'isola d'Ischia (Napoli) e che colpì particolarmente i Comuni di Casamicciola e Lacco Ameno, i più danneggiati dagli effetti della scossa di terremoto. Due i morti nel sisma. Ad un mese esatto il punto della situazione del commissario straordinario, Giuseppe Grimaldi: "abbiamo un bilancio definitivo di 1800 sfollati di cui circa 1200 negli alberghi. La nostra priorità è al momento tentare di togliere quanta più gente dagli alberghi per assegnargli un alloggio maggiormente adeguato. Per noi è prioritario riportare queste famiglie in un'abitazione non solo per motivi economici ma anche e soprattutto limitare i danni sociali", conclude il commissario straordinario.(ANSA).

14:20Calcio: Koulibaly, da Mertens colpo da fuoriclasse

(ANSA) - NAPOLI, 21 SET - "Stamattina nello spogliatoio Mertens ci ha detto che quello di ieri era un gol normale, ma invece è stato un colpo da fuoriclasse". Così Kalidou Koulibaly commenta la prodezza dell'attaccante del Napoli nel match di ieri contro la Lazio. Un pallonetto "alla Maradona" di cui si parla molto in città e di cui anche gli azzurri hanno parlato a Castel Volturno: "Quando ho visto la palla andare in porta - ha detto il difensore senegalese a Kiss Kiss Napoli - ero molto sorpreso. Per lui magari è un gol normale ma invece noi abbiamo visto che era una prodezza, un gol da fuoriclasse". Il successo sulla Lazio ha dato un'ulteriore iniezione di fiducia al gruppo azzurro: "Era una partita difficile - ha detto Koulibaly - loro hanno avuto un buon avvio di stagione, era un esame importante e l'abbiamo superato, uscire con una vittoria dall'Olimpico ci fa molto bene".

14:16Catalogna: ‘dopo blitz referendum più complicato’

(ANSA) - BARCELLONA, 21 SET - L'organizzazione del referendum di indipendenza del 1/o ottobre si è fatta più complicata dopo il blitz della Guardia Civil a Barcellona, ma va avanti: lo ha detto questa mattina il vicepresidente catalano Oriol Junqueras. "E' evidente che non potremo votare come sempre, ma con il resto dei miei collaboratori cercheremo di essere responsabili e all'altezza delle circostanze" ha affermato. La Guardia Civil ieri ha arrestato 14 dirigenti dell'amministrazione catalana e sequestrato 10 milioni di schede del referendum.

Archivio Ultima ora