Comunali: Bolzano a maggio voterà con nuova legge e soglia

(ANSA) – BOLZANO, 30 GEN – All’alba, dopo una lunga e accesa seduta notturna, il Consiglio regionale del Trentino Alto Adige ha approvato con 39 sì, 6 astensioni e 3 no la riforma della legge elettorale per il Comune di Bolzano, che a maggio torna alle urne dopo una fase di commissariamento. In aula di notte non sono mancati momenti di tensione, che hanno portato all’espulsione dei consiglieri Andreas Pöder (Bürgerunion) e Claudio Civettini (Civica Trentina). Su iniziativa della Svp, la nuova legge introduce per il Comune di Bolzano soglie d’accesso per partiti e liste, con lo scopo di garantire la governabilità della città. Bolzano attualmente è, infatti, commissariata. Lo scorso settembre il sindaco Luigi Spagnolli aveva gettato la spugna, perché a quattro messi dall’avvio del suo terzo mandato non era riuscito a costruire una maggioranza stabile in un Consiglio comunale formato da 18 partiti. L’opposizione di lingua tedesca ha tentato di bloccare i lavori in Consiglio regionale, presentando centinaia di emendamenti.

Condividi: