Appalti dimore storiche, sequestro beni ex sovrintendente

(ANSA) – TORINO, 1 FEB – La guardia di finanza, su disposizione della Corte dei Conti, ha sequestrato beni immobili per un valore di 2,2 milioni di euro all’ex sovrintendente Francesco Pernice e ad un funzionario della Regione Piemonte. Entrambi sono già stati condannati, con sentenza passata in giudicato, per turbativa di gare pubbliche, corruzione, abuso d’ufficio e falso in atti pubblici. Nel novembre 2014 Pernice ha patteggiato una pena ad un anno e 11 mesi. Patteggiamento, nell’ambito dello stesso procedimento, di un anno e sei mesi anche per Ezio Enrietti, già presidente socialista della Regione Piemonte fra il 1980 e il 1983 e coinvolto nella vicenda come imprenditore edile. I beni immobili sequestrati, a scopo conservativo, si trovano in provincia di Torino e in provincia di Napoli.(ANSA).

Condividi: