Tav: attacco cantiere 2013, pene ridotte in appello

(ANSA) – TORINO, 9 FEB – E’ stata ridotta a due anni e due mesi di carcere la pena inflitta in primo grado a due anarchici No Tav, Lucio Alberti e Francesco Sala, processati a Torino con l’accusa di avere preso parte all’attacco del 14 maggio 2013 al cantiere di Chiomonte del Tav. Per un terzo imputato, Graziano Mazzarelli, e’ stata confermata la condanna a due anni e dieci mesi. La sentenza e’ della corte d’ appello di Torino. Fuori dal Palazzo di Giustizia un gruppo di No Tav si e’ radunato per un presidio di solidarietà.

Condividi: