Corea Nord: corruzione, giustiziato capo forze armate

(ANSA) – PECHINO, 10 FEB – La Corea del Nord ha giustiziato il capo delle forze armate Ri Yong-gil, riconosciuto colpevole di corruzione: lo riferisce l’agenzia Yonhap, citando in forma anonima fonti vicine alle questioni intercoreane. Ri, al vertice della Korean People’s Army dal 2013, ha dovuto rispondere di pesanti addebiti tra cui “corruzione e ricerca di guadagno personale”. Secondo le fonti, giustiziato a febbraio, Ri sarebbe stato sostituito da Ri Myong-su, un ex ministro della Sicurezza. Se confermata, la morte sarebbe l’ultima di una lunga serie di epurazioni volute da leader Kim Jong-un per rafforzare il potere.

Condividi: