Libia: serbi uccisi, colloquio telefonico Vucic-Kerry

(ANSA) – BELGRADO, 23 FEB – Le circostanze dell’uccisione dei due ostaggi serbi durante i raid aerei condotti dagli Usa venerdì scorso contro una postazione dell’Isis in Libia sono state al centro di un colloquio telefonico tra il premier serbo Aleksandar Vucic e il segretario di stato americano John Kerry. Kerry, ha riferito il governo a Belgrado, ha assicurato la piena collaborazione di Washington nell’investigare tutti i risvolti di quanto accaduto e nell’informare tempestivamente le autorità serbe. “Gli americani dicono che non lo sapevano, ma vogliamo che lo dimostrino, i nostri servizi sostengono di averli informati”, ha detto il ministro degli esteri Ivica Dacic.

Condividi: