Facebook, arresto Brasile ‘sproporzionato e estremo’

(ANSA) – ROMA, 1 MAR – “Siamo amareggiati. Si tratta di una decisione estrema e non proporzionata”. Così un portavoce di Facebook commenta, parlando con il sito tecnologico Gizmodo, l’arresto, in Brasile, del numero due del social network in America Latina. “Siamo sempre stati disponibili e continueremo ad esserlo a collaborare con le autorità”, ha aggiunto.

Condividi: