Libia: ex ostaggi interrogati da pm in caserma Ros

Pubblicato il 06 marzo 2016 da ansa

(ANSA) – ROMA, 6 MAR – Gino Pollicardo e Filippo Calcagno, i due tecnici italiani liberati in Libia dopo un sequestro durato diversi mesi e rientrati all’alba di oggi a Roma, sono stati accompagnati nella caserma del Ros di Colle Salario dove – secondo quanto apprende l’ANSA – sono interrogati dai pm di Roma titolari dell’inchiesta sui fatti avvenuti in Libia. Il figlio di Fausto Piano, uno dei italiani uccisi in Libia, Stefano Piano, rompe intanto il silenzio della famiglia: “Ora aspettiamo solo il ritorno a casa del corpo di nostro padre. Lo Stato ci deve dire la verità sulla sua morte”, ha dichiarato. Luisa Regimenti, presidente nazionale dei Medici legali italiani nominata come consulente dalla famiglia di Salvatore Failla, l’altro tecnico ucciso in circostanze da chiarire, assicura: “Scopriremo ogni discrepanza. Per noi non sarà un problema svolgere l’autopsia in Libia dei due tecnici della Bonatti. In Italia comunque abbiamo a disposizione gli strumenti tecnici per poter evidenziare qualsiasi tipo di anomalia”.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

17:04Falso allarme per pacco sospetto in piazza Duomo a Firenze

(ANSA) - FIRENZE, 16 GEN - Allarme, poi rivelatosi falso, per un pacco sospetto trovato dalla polizia municipale in piazza Duomo a Firenze, all'incrocio con via dei Servi. L'area è stata isolata, mentre sul posto sono arrivati gli artificieri che hanno aperto il pacco, una busta per la spesa in tela, con un cannoncino ad acqua. All'interno niente di pericoloso, ma solo un sacco a pelo.

17:01Tennis: Australia, Federer vince al rientro contro Melzer

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - Sei mesi dopo la semifinale persa contro Raonic a Wimbledon, ultimo match ufficiale giocato, Roger Federer è rientrato nel circuito e lo ha fatto superando all'esordio l'austriaco Jurgen Melzer in quattro set (7-5, 3-6, 6-2, 6-2) dopo due ore e 5' di gioco. "Sono contendo di essere di nuovo su un campo da tennis - ha detto il fuoriclasse elvetico, vincitore di 17 Slam in carriera - Ogni partita è una partita positiva, indipendentemente dal risultato. In questi mesi mi sono riposato, ho visto persone che non vedevo da tanto, ho seguito i miei figli per casa". Prossimo avversario per lui lo statunitense Noah Rubin, 19enne di Long Island, numero 197 del ranking mondiale, proveniente dalle qualificazioni.

16:57Calcio: Zaza riparte da Valencia “Mi ha voluto più di tutti”

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - Dopo il "periodo difficile" in Inghilterra, Simone Zaza ha scelto la Liga e il Valencia ("la squadra che mi ha voluto più di tutti") per rilanciarsi. "Sono felice di essere qui - dice durante la presentazione - so che Prandelli mi voleva ma anche il club". Questo dopo l'esperienza in Premier, "dove - dice - sono andato con entusiasmo ma poi tutto è andato male fin dall'inizio con il West Ham. Ho pensato che fosse il calcio adatto alle mie caratteristiche ma la colpa è solo mia. Non ci sono andato con la testa giusta, è stata un'esperienza che ho vissuto molto male". Adesso però l'attaccante di proprietà della Juve (che lo ha girato in prestito al Valencia per 2 milioni, con obbligo di acquisto a 16 una volta superate le 10 presenze in campionato, e fermo restando che la squadra, oggi quart'ultima, non retroceda) volta pagina: "La cosa più importante ora è partire bene, concentrato, poi le cose vengono da sole e mettere punti in cascina".

16:53Maltempo: clochard trovato morto nell’Agrigentino

(ANSA) - CANICATTI' (AGRIGENTO), 16 GEN - Il maltempo fa una vittima a Canicattì, nell'Agrigentino, dove un uomo di 53 anni, che da tempo viveva in strada, è stato trovato senza vita dai carabinieri allertati da alcuni passanti che in piazza Vespri avevano notato il corpo esanime. La causa più accreditata è quella del decesso per il freddo: a Canicattì, che si trova in un'area interna, a una trentina di chilometri dalla costa, la temperatura è abbastanza rigida. La salma è stata trasportata alla camera mortuaria.

16:53Disincagliata nave Livorno, in bacino per riparazione

(ANSA) - LIVORNO, 16 GEN - È ormeggiata dalle 3.45 di oggi in bacino al porto di Livorno la nave Sigma, che si era incagliata venerdì su un basso fondale di fronte alla spiaggia dei Tre ponti. La nave rimarrà in bacino fino a quando non saranno ripristinate tutte le eventuali avarie, dopo che sarà esaminato lo scafo con l'ausilio di sommozzatori. Spetterà poi agli ispettori per la sicurezza della navigazione e al registro di classifica dare il nullaosta per la navigabilità della nave che in ogni caso è sotto sequestro e a disposizione dell'autorità giudiziaria che ha aperto un fascicolo, in parallelo alla inchiesta amministrativa coordinata dalla capitaneria di porto che dovrà stabilire, svolte le indagini e sentito anche l'equipaggio, le cause dell'incidente e accettare le eventuali responsabilità. (ANSA).

16:43Mafia Roma, Salvatore Romeo potrà testimoniare

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - Il tribunale di Roma ha ammesso come testimone nel processo a Mafia Capitale, l'ex capo della segreteria politica della sindaca Raggi, Salvatore Romeo, mentre si è riservato al termine all'esito dell'istruttoria dibattimentale per quanto riguarda la citazione di Paola Muraro, ex assessore all'ambiente della giunta guidata dagli M5S. e indagata in un altro procedimento. La richiesta di citazione per i due era stata sollecitata dai difensori di Salvatore Buzzi, gli avvocati Pier Gerardo Santoro e Alessandro Diddi.

16:33Maltempo: scuole chiuse nel sassarese per gelo e neve

(ANSA) - SASSARI, 16 GEN - L'ondata di neve e gelo che sta attanagliando la Sardegna in queste ore, costringe le scuole alla chiusura in molti centri della provincia di Sassari. In seguito all'estensione dell'allerta meteo fino a mercoledì 18 gennaio, numerosi sindaci del nord dell'Isola hanno deciso di tenere chiusi gli istituti scolastici per evitare ulteriori disagi e rischi alla popolazione. In particolare, oggi e per i prossimi due giorni, l'attività è stata sospesa nei comuni di Bono, Bultei, Villanova Monteleone, Nughedu San Nicolò, Romana. I sindaci di questi paesi hanno emesso delle ordinanze specifiche con cui dispongono la chiusura delle scuole in seguito alle nevicate di ieri e al perdurare dell'allerta che interesserà il territorio anche nelle giornate di domani e di mercoledì, quando sono previste ulteriori gelate e nevicate, anche a basse quote. (ANSA).

Archivio Ultima ora