Doping:capo pattinaggio russo, origine dolosa casi Meldonium

(ANSA) – MOSCA, 9 MAR – “La versione che noi presenteremo all’Unione Internazionale di Pattinaggio (Isu) circa queste violazioni è che il farmaco (Meldonium, ndr) è stato piazzato apposta da altri sportivi e membri delle squadre nazionali russe”. Così il capo della Federazione nazionale di pattinaggio russo Alexei Kravzov a proposito dei risultati anti-doping che hanno colpito alcune ‘stelle’ del pattinaggio russo.

Condividi: