Ue e Giappone contro Kim Jong-un

(ANSA) – PECHINO, 17 MAR – Unione europea e Giappone hanno sottoposto ieri una nuova risoluzione congiunta contro la Corea del Nord al panel sui diritti umani dell’Onu che vuole favorire l’individuazione dei “singoli” responsabili dei ripetuti abusi, senza escludere lo stesso leader Kim Jong-un. Nel mezzo delle minacce di altri test nucleari e missilistici malgrado le rafforzate sanzioni varate di recente dal Consiglio di Sicurezza, l’iniziativa dovrebbe essere adottata entro il 24 marzo, ultimo giorno dei lavori della sessione del Consiglio Onu sui diritti umani in corso a Ginevra, puntando al lancio di un pool di esperti per segnalare i singoli che all’interno del regime saranno perseguibili per le violazioni.

Condividi: