Niagara: Cassazione conferma condanne, annulla assoluzione

(ANSA) – BOLOGNA, 17 MAR – La Corte di Cassazione ha confermato le condanne inflitte in appello al maresciallo del Noe Vito Tufariello e all’imprenditore Marco Varsallona, mentre ha annullato l’assoluzione per l’altro maresciallo dei carabinieri del nucleo ecologico, Sergio Amatiello. E’ l’esito del terzo grado del processo per la vicenda Niagara. I tre rispondevano di tentata concussione: secondo l’accusa del Pm di Bologna Morena Plazzi, nel 2008 i due militari fecero intimidazioni e minacce a Mauro Caretta, titolare della Niagara srl, azienda di Poggio Renatico (Ferrara) che smaltisce rifiuti industriali speciali e pericolosi. Obiettivo, ottenere tra 20 e 40 mila euro per ‘ammorbidire’ un’informativa. Ricatti che sarebbero stati fatti con la complicità di Varsallona, titolare di un’altra ditta che si occupava di smaltimenti. Per Tufariello la pena decisa dalla Corte di appello e ora confermata è di anno e dieci mesi; per Varsallona, un anno e otto mesi. Ci sarà invece un nuovo processo di appello per Amatiello.(ANSA).

Condividi: