Ricoverato in ospedale, gli occupano la casa

(ANSA) – AREZZO, 25 MAR – Va a casa di un parente per prendere alcuni effetti personali da portargli in ospedale dove era ricoverato da una settimana e non riesce ad entrare perchè l’appartamento è stato occupato da una coppia. E’ stato necessario l’intervento della polizia di stato e della polizia municipale per risolvere la situazione e rendere libera la casa popolare occupata abusivamente. L’episodio è accaduto nel centro di Arezzo. La coppia ora è ospite della Caritas. Dopo aver fatto visita al parente in ospedale, l’uomo si è recato a prendere dei cambi di biancheria presso la sua abitazione, ha provato ad inserire la chiave ma non è riuscito a farlo. A quel punto ha chiamato la polizia e i vigili del fuoco che, arrivati sul posto, sono riusciti ad entrare nell’appartamento, di proprietà dell’istituto Ater che gestisce le case popolari, trovandovi una coppia di coniugi romani, entrambi disoccupati, che l’avevano occupata durante l’assenza forzata dell’inquilino. Dopo alcuni momenti di tensione che hanno reso necessario anche l’intervento della polizia municipale, i due sono stati fatti sgomberare e accompagnare, dopo le formalità legate alla denuncia, al dormitorio della Caritas di Arezzo. (ANSA).

Condividi: