Lahore: papa prega, strage orribile

Pubblicato il 27 marzo 2016 da ansa

(ANSA) – ROMA, 27 MAR – “La strage orribile di decine di innocenti nel parco di Lahore getta un’ombra di tristezza e di angoscia sulla festa di Pasqua. Ancora una volta l’odio omicida infierisce vilmente sulle persone più indifese”. Lo dichiara padre Federico Lombardi, sull’attentato in Pakistan. “Insieme al Papa – che è stato informato – preghiamo per le vittime, siamo vicini ai feriti, alle famiglie colpite, al loro immenso dolore, ai membri delle minoranze cristiane ancora una volta colpite dalla violenza fanatica, all’intero popolo pachistano ferito”.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

12:20Migranti: fiori e tedesco per integrazione profughi

(ANSA) - BOLZANO, 27 MAG - Hanno appreso primi rudimenti della lingua tedesca assieme a nozioni di floristica e cura dei giardini: sono 13 ragazzi profughi, richiedenti asilo in Alto Adige. Grazie ad un progetto organizzato dall'ufficio educazione permanente del dipartimento cultura tedesca in collaborazione con la scuola professionale Laimburg, e in sinergia con l'associazione dei giardinieri altoatesini, hanno compiuto un corso a moduli e uno stage presso 8 giardinerie in Alto Adige. In precedenza i ragazzi avevano acquisito i comportamenti corretti per la sicurezza sul lavoro. Ora sono pronti per una chiamata all'opera. Gli assessori provinciali di Bolzano Philipp Achammer e Arnold Schuler si sono complimentati con i corsisti e hanno consegnato loro gli attestati di frequenza del percorso formativo nell'ambito di una piccola festa.

12:18Migranti:altre due navi arrivate in Calabria,in una 32 salme

(ANSA) - CROTONE, 27 MAG - È approdata questa mattina nel porto di Crotone la nave Phoenix, dell'organizzazione non governativa Moas, con a bordo 600 migranti, tra i quali 150 bambini non accompagnati. La nave trasporta anche le salme di 32 persone morte nel naufragio dei giorni scorsi al largo della Libia, tra cui quelle di alcuni bambini. Le operazioni di sbarco e di assistenza ai migranti sono coordinate dalla Prefettura di Crotone. Un altro gruppo di 481 migranti é giunto, sempre stamattina, nel porto di Reggio Calabria a bordo della nave "Sirio" della Marina Militare. Quattro dei migranti sono stati ricoverati in ospedale per patologie varie. Le due navi sarebbero dovute approdare in Sicilia, ma sono state dirottate in Calabria per il blocco disposto per il G7 di Taormina. Ieri, per lo stesso motivo, erano approdate in Calabria altre quattro navi, con a bordo, complessivamente, 1.669 migranti. (ANSA).

12:15G7: anche Merkel cancella conferenza stampa finale

(ANSA) - Taormina, 27 MAG - Anche la cancelliera Angela Merkel, come il presidente Usa Donald Trump, rinuncia alla conferenza stampa finale della delegazione tedesca al G7. La Merkel avrà solo un breve colloquio con i giornalisti tedeschi, non con la stampa internazionale. Come nel caso di Trump, a Taormina si rincorrono ipotesi per spiegare la decisione di cancellare la conferenza stampa: ieri i due leader hanno avuto una discussione, definita "vivace e franca" dalla Merkel, senza replicare frontalmente alle accuse di Trump alle pratiche commerciali tedesche.

12:13G7: unica dichiarazione su clima, ‘più tempo agli Usa’

(ANSA) - TAORMINA, 27 MAG - Sulla questione del clima ci sarà "un'unica dichiarazione a sette" al termine del G7, nella quale i sei altri partner si impegnano "a lasciare più tempo agli Usa per prendere una decisione sull'accordo di Parigi". Lo riferiscono fonti del G7.

11:36Filippine: Duterte con una battuta esorta militari a stupro

(ANSA) - BANGKOK, 27 MAG - "Se vi capita di stuprare tre donne, dirò che l'ho fatto io". Lo ha detto ieri sera il presidente filippino Rodrigo Duterte, in un discorso fatto ai soldati impegnati a far rispettare la legge marziale imposta sull'isola di Mindanao in seguito alla presa di parte della città di Marawi da parte di un gruppo di combattenti islamici affiliato all'Isis. "Sarò io a prendermi la responsabilità. Andrò in prigione per voi. Voi fate il vostro lavoro, e io mi prenderò cura del resto", ha detto il leader di Manila prima di aggiungere la frase incriminata, detta con tono scherzoso. Non è la prima volta che Duterte - noto per la sua parlata "popolana" e volgare - menziona la violenza sessuale nei suoi comizi. Prima di essere eletto un anno fa, aveva fatto dell'umorismo su uno stupro di gruppo ai danni di una missionaria australiana uccisa nel 1989 a Davao, da lui guidata. "Che peccato. Il sindaco sarebbe dovuto essere il primo", aveva detto a una folla di sostenitori, scatenando le risate del pubblico.

11:25Vittima rapina e abusi sessuali incrocia aguzzino in pub

(ANSA) - NAPOLI, 27 MAG - Riconosce in un discopub di Napoli l'ultimo dei 3 banditi che lo scorso febbraio, nel quartiere Vomero,all'uscita dal lavoro, l'avevano inseguita, aggredita, rapinata e poi palpeggiata: i carabinieri hanno arrestato l'ultimo componente la banda di malfattori. É un 24enne, di origini arabe, residente nei Quartieri Spagnoli, che quando ha incrociato lo sguardo della vittima è fuggito. La donna, una 27enne, lo ha rivisto 2 mesi fa. Subito ha avvertito i militari i quali, alla fine, lo hanno identificato - grazie alla descrizione dei frequentatori del locale - rintracciato e poi bloccato. Si è chiuso così il cerchio sulle indagini: gli altri banditi, infatti, due 33enni di Grumo Nevano (Napoli) e Aversa (Caserta), vennero arrestati - per rapina aggravata in concorso e violenza sessuale - lo scorso 22 marzo. Determinante è stato l'ultimo riconoscimento, da parte della vittima, nel corso di un confronto "all'americana". Il 24enne è stato chiuso nel carcere napoletano di Poggioreale. (ANSA).

11:23Papa: quando economia diventa speculazione è spietata

(ANSA) - GENOVA, 27 MAG - "Quando l'economia passa nelle mani degli speculatori tutto si rovina, l'economia perde il volto e i volti e una economia senza volti è astratta. Dietro delle decisioni dello speculatore non ci sono persone. Diventa un'economia senza volto e quindi un'economia spietata". Lo ha detto il Papa parlando all'Ilva sottolineando che "bisogna temere gli speculatori, non gli imprenditori". "L'obiettivo non è un reddito per tutti ma un lavoro per tutti. Senza lavoro per tutti non ci sarà dignità per tutti", ha osservato, aggiungendo che "senza lavoro si può sopravvivere ma per vivere occorre il lavoro". Il Papa ha anche ricordato che da Genova è partito il padre: "E' la prima volta che vengo a Genova: essere cosi vicino al porto mi ricorda da dove è uscito il mio papà, mi fa una grande emozione. Grazie dell'accoglienza!".

Archivio Ultima ora