Simulazione a Eilat, Isis prende imbarcazione turisti

TEL AVIV, 31 MAR – Il terrorismo dello Stato islamico fa una prima, drammatica, apparizione nel mar Rosso con la cattura di un’imbarcazione di turisti di fronte a Eilat. Finora si e’ trattato solo di una esercitazione militare israeliana, protrattasi per 12 ore di alta tensione, ma la sensazione e’ che il pericolo sia “reale, esistente”. “Esercitazioni del genere avvengono ogni anno – ha spiegato alla stampa il col. Oren Nachbes, comandante della ‘Arena navale del mar Rosso’ della marina israeliana – Ma questa volta abbiamo scelto l’area di Eilat. Ci rendiamo conto delle minacce che ci circondano. Comprendiamo che l’Isis e’ una di queste, che cerca di colpire obiettivi occidentali. Da parte nostra dobbiamo tenerci pronti per affrontare questa ed altre minacce”. Per evitare malintesi, Israele aveva avvertito per tempo i Paesi vicini della simulazione, che si e’ svolta in acque territoriali israeliane e ha impegnato una quindicina di navi e guardacoste della marina israeliana, nonché forze di terra, la aviazione e unita’ di elite.

Condividi: