Roma 2024: Montezemolo, qui i Giochi della cultura

(ANSA) – ROMA, 5 APR – “L’Olimpiade è la più grande festa dello sport e per noi ‘azienda’ Roma 2024 i clienti più importanti sono gli atleti; quindi, possiamo garantire loro impianti e accoglienza. Ma c’è anche altro: l’Olimpiade di Roma è quella della bellezza e della cultura”. Lo ha detto il presidente del Comitato promotore di Roma 2024, Luca di Montezemolo, in un forum all’Ansa. “Poi – ha proseguito – possiamo garantire altre peculiarità: una distanza di massimo 30 minuti tra villaggio olimpico e impianti, il 70% degli impianti già disponibili, il beach volley al Circo Massimo, la maratona tra la sinagoga, la moschea e San Pietro. Quando sento dire: prima dei Giochi pensiamo alle buche, mi chiedo perché fino ad oggi non ci abbiamo pensato? E poi basterebbe pensare ai vantaggi sulle infrastrutture della città: quelle di oggi sono ancora figlie delle Olimpiadi del ’60. Uno slogan che sintetizzi la filosofia della candidatura di Roma? Offrire al mondo la grande caratteristica dell’Italia: l’arte dell’accoglienza e della cultura”.

Condividi: