Calcio: insultò Vainqueur, tifoso Lazio si scusa

(ANSA) – ROMA, 7 APR – Prima l’insulto razzista via social network, poi le scuse, infine il viaggio nella Capitale per incontrare di persona il bersaglio della sua offesa dimostrando così di aver compreso l’errore compiuto. E’ la storia di Simone, tifoso della Lazio di 16 anni che dopo il derby aveva dato della ‘scimmia’ a William Vainqueur sul profilo Instagram del francese. Il ragazzo, partito da Napoli e accompagnato dal padre, oggi ha incontrato il giocatore della Roma in un istituto della città nell’ambito dell’iniziativa ‘A Scuola di Tifo’ dedicata alla lotta al razzismo e promossa dalla fondazione giallorossa ‘Roma Cares’. Vainqueur, che aveva già accettato con un tweet il passo indietro del giovane, ne ha sottolineato il coraggio: “Ho risposto inizialmente a lui affinché tutti potessero riflettere. Oggi ringrazio lui e il papà che lo ha accompagnato fin qui per il coraggio e l’intelligenza che hanno dimostrato”. Simone ha invitato gli alunni presenti nell’istituto romano a non commettere il suo stesso errore.

Condividi: