Marchini, la Meloni finirà come Marino, prigioniera partiti

(ANSA) – ROMA, 8 APR – “Credo la Meloni sia scesa in campo perché è stata messa nelle condizioni di non poter fare altrimenti. Non ho nulla di personale contro di lei. Credo semplicemente che le forze politiche che hanno cogestito questa città, e lei ne fa parte, pur volendo faranno la fine di Marino. Non hanno la forza per quelle azioni di rottura. Saranno prigionieri di quei partiti con cui sono stati eletti”. Così il candidato sindaco di Roma Alfio Marchini parlando, ai microfoni di Elleradio, della sua sfidante nella corsa Campidoglio Giorgia Meloni.

Condividi: