Bimbo ferito dopo gioco strangolamento, un indagato a Modena

(ANSA) – MODENA, 14 APR – Un 26enne di Carpi, nel Modenese, è indagato dalla procura di Modena per lesioni aggravate perché ritenuto il presunto autore di uno strangolamento per gioco che ha portato al ferimento di un ragazzo di undici anni. Questi, nei giorni scorsi, è stato portato in ospedale dove gli è stata diagnosticata la frattura dell’osso ioide, con una prognosi di trenta giorni. Secondo quanto sta emergendo dalle indagini della squadra Mobile della polizia di Modena, coordinate dal sostituto procuratore Katia Marino, il minorenne sarebbe stato sottoposto alla pratica dello ‘strangolino’, che consiste nel legare il collo della vittima fino a portare la stessa quasi a soffocare. Da quanto si apprende avrebbero assistito al ‘gioco della morte’ anche il fratello 16enne del ragazzo ferito e un amico di quest’ultimo minorenne oltre all’uomo di 26 anni ora indagato. (ANSA).

Condividi: