Scuola: nessuno vuole dormire con disabile, gita rimandata

(ANSA) – MILANO, 18 APR – ”I genitori hanno ritenuto che le condizioni che si erano create nella classe, tra i ragazzi, non fossero quelle ideali. E allora – ha detto il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini – in questo caso ho ritenuto personalmente di intervenire, oltre a quella dimensione di assoluta vigilanza che le scuole pongono”. Lo ha spiegato il ministro dopo la decisione di rimandare la gita dei ragazzi di una scuola media di Legnano(Milano) in programma a Mathausen, che sarebbe dovuta cominciare oggi ma intorno alla quale era sorta una polemica perchè nessuno dei compagni di classe voleva dormire in camera con una ragazzina disabile. I genitori della ragazza hanno scritto al provveditorato, al Ministero e la gita è stata rimandata. Il Ministero, con i suoi Uffici territoriali, e’ intervenuto contattando le scuole, le famiglie per approfondire l’accaduto e cercare di riportare il dialogo nelle comunità scolastiche. Nella scuola sono in corso le ispezioni disposte dal Ministero per ristabilire la serenità.

Condividi: