F.1: Ecclestone contro le donne pilota

(ANSA) – LONDRA, 20 APR – Trump sarà un ottimo presidente degli Usa, ma il migliore resta Putin, che fa quello che promette: ancora una volta Bernie Ecclestone non “delude” con i suoi controversi giudizi sulla politica internazionale e altro ancora. E dopo essersi dichiarato contrario all’immigrazione di massa arrivata nel corso dell’ultimo decennio nel Regno Unito Ecclestone è tornato sulle sue recenti dichiarazioni a proposito delle donne in F1: “Non so se siano fisicamente in grado di essere veloci e poi non verrebbero prese sul serio”. Per il gentil sesso però Ecclestone riserva un futuro manageriale: “Sono più competenti e non hanno ego esagerati”. Intervenuto all’Advertising Week Europe di Londra, il patron della F1 si è anche schierato per la Brexit, l’uscita del Regno Unito dall’Europa, anche se ha ammesso che non sa ancora se avrà modo di votare il 23 giugno. Lusinghiera l’opinione sul candidato repubblicano alla Casa Bianca Donald Trump, che “sarebbe un ottimo presidente Usa, più flessibile di molti altri candidati”.

Condividi: