Corruzione: Cicchitto, Davigo? Era quasi meglio Di Pietro

(ANSA) – ROMA, 22 APR – “Per Davigo i politici sono corrotti per definizione e bisognerebbe smascherarli con poliziotti in incognito con ruolo di agenti provocatori. E’ evidente che egli fa il presidente dell’Anm per essere il Savonarola che deve rivoltare l’Italia come un calzino. Poi, però, di fronte alla domanda di Cazzullo se è vero che in occasione di Mani Pulite. Il pool ha usato due pesi e due misure si e’ impapinato e ha insultato Forlani”. Lo dice Fabrizio Cicchitto (Ap). “Allora era quasi meglio Di Pietro che dopo 3 anni di Mani Pulite ha buttato giù la maschera, ha gettato la toga alle ortiche e si è fatto eleggere per gratitudine dai suoi amici del Pds al Mugello”. “E’ evidente che Davigo ritiene che il suo ruolo di presidente dell’Anm deve essere quello di alzare al massimo la tensione fra la magistratura e la politica in quanto tale per intercettare a favore della categoria il consenso derivante dal populismo e dall’antipolitica”. (ANSA).

Condividi: