Migranti: regina Giordania Rania a Lesbo

(ANSA) – AMMAN, 25 APR – “Questa è una crisi eccezionale, che richiede una risposta eccezionale, collettiva e basata sui valori”. Lo ha affermato la regina Rania di Giordania incontrando oggi nell’isola greca di Lesbo rifugiati siriani e afghani. “I rifugiati non sono numeri, sono esseri umani come voi e me, con l’eccezione che hanno visto orrori indicibili e sperimentato tragedie impensabili e hanno rischiato tutto, le loro famiglie, i loro beni, solo per cercare la sicurezza”, ha aggiunto Rania, che ha compiuto il viaggio nella sua veste di sostenitrice dell’International Rescue Committee (Irc). “Dobbiamo trovare alternative legali e vie effettive per la sicurezza, e anche cercare soluzioni a lungo termine più sostenibili a questa crisi”, ha detto ancora la regina giordana, citata dall’agenzia Petra.

Condividi: