Coppia condannata per abusi sessuali su figli nel Salento

(ANSA) – LECCE, 29 APR – Avrebbero abusato tra le mura domestiche, nel Salento, dei due figlioletti, costringendoli anche ad avere rapporti sessuali tra loro sotto i propri occhi. I giudici del Tribunale di Lecce hanno condannato la donna, 41enne, a 13 anni di carcere, e il marito, 45enne, a cinque anni da scontare in una struttura psichiatrica, poiché ritenuto parzialmente incapace di intendere e di volere. Disposta per la coppia anche l’interdizione perpetua dai pubblici uffici e dalla patria potestà. I fatti risalgono al 2007 quando i figli della coppia avevano 7 e 9 anni. Furono gli stessi bambini a far scattare i primi sospetti con comportamenti sessuali anomali nella casa-famiglia nel brindisino alla quale erano stati affidati dai Servizi sociali del Comune, una volta accertato lo stato di degrado in cui vivevano. Seguirono le prime rivelazioni scritte su fogli di carta. A favore delle due vittime, che oggi hanno 15 e 17 anni, costituitesi parti civili, è stata disposta una provvisionale di 50mila euro ciascuna.

Condividi: