Concertone Roma si apre in memoria di Regeni

(ANSA) – ROMA, 1 MAG – “C’era un ragazzo di 28 anni… Si chiama Giulio Regeni e vive in ognuno di noi per chiedere giustizia e verità”. Si apre in memoria del giovane ricercatore italiano morto in Egitto la 26/a edizione del Concertone di Roma, in una piazza San Giovanni che va lentamente riempiendosi. Dopo il ricordo di Regeni, con la foto sui maxischermi, il conduttore Luca Barbarossa ha intonato Here’s to you, di Ennio Morricone. Barbarossa ha poi salutato anche Taranto: “non dimenticherò l’urlo di quella piazza. Taranto libera”.

Condividi: