Mafia: Bulgarella, Cassazione annulla ordinanza riesame

(ANSA) – FIRENZE, 6 MAG – La Cassazione ha annullato l’ordinanza con cui il tribunale del riesame di Firenze aveva a sua volta annullato, il 28 ottobre 2015, decreto di perquisizione e sequestro di documenti al costruttore siciliano Andrea Bulgarella sospettato di aver commesso reati finanziari, servendosi anche di rapporti con Unicredit, con l’aggravante di aver favorito Cosa Nostra. Contro il tribunale del riesame la procura di Firenze ha ricorso in Cassazione, che ha rinviato il procedimento allo stesso riesame – che fece dissequestrare i documenti – per una nuova decisione. Nell’inchiesta sui rapporti tra mafia e finanza che i magistrati antimafia della Dda di Firenze portano avanti da qualche tempo, il nome di Bulgarella e di altri indagati è associato a Cosa Nostra e in particolare al boss ‘super-latitante’ Matteo Messina Denaro. L’ipotesi investigativa è che l’imprenditore abbia rapporti diretti con il clan di Messina Denaro tali da avergli fatto accumulare capitali reinvestiti in particolare in Toscana, a Pisa e Livorno.

Condividi: