Cassazione annulla condanne processo Castello,anche Ligresti

(ANSA) – FIRENZE, 6 MAG – La Cassazione ha annullato senza rinvio le condanne inflitte dalla corte d’appello di Firenze per corruzione sulla trasformazione urbanistica dell’area di Castello. Tra i condannati c’era anche l’ex patron di Fondiaria Sai Salvatore Ligresti, con una pena di due anni e mezzo cancellata dalla decisione di questa sera. Condanne per corruzione annullate anche per altri imputati, tra cui gli ex assessori comunali Gianni Biagi e Graziano Cioni, l’architetto Marco Casamonti e l’ex dirigente Fondiaria Gualtiero Giombini.

Condividi: