Calcio: “The bridge”, uno stadio a Lampedusa

(ANSA) – ROMA, 12 MAG – Uno stadio di calcio per Lampedusa. Mercoledì 18 maggio, presso la Pontificia Accademia delle scienze (Città del Vaticano), il sindaco dell’isola Giusi Nicolini, il presidente della Lega B Andrea Abodi, insieme al cardinale Giovanni Battista Re, prefetto emerito della Congregazione dei vescovi, e a monsignor Marcelo Sanchez Sorondo, cancelliere della Pontificia Accademia delle scienze, presentano “The Bridge – Un ponte per Lampedusa”, uno stadio di calcio per la comunità dell’isola. Il progetto, che ha ottenuto il patrocinio del Giubileo della Misericordia, è promosso dalla Lega nazionale professionisti B attraverso B Solidale onlus, in accordo con l’Amministrazione comunale dell’isola, e prevede la realizzazione dell’infrastruttura nel 2017. L’auspicio è che il nuovo impianto, con un campo di gioco in erba naturale-sintetica, dotato di tribuna, spogliatoi e illuminazione, possa diventare il principale centro di aggregazione di Lampedusa, fruibile ai giovani delle squadre locali e del centro di accoglienza.

Condividi: