Afghanistan: Kerry, Mansour era una minaccia per la pace

(ANSA) – YANGOON, 22 MAG – Il segretario di Stato Usa John Kerry, che si trova in visita a Myanmar, plaude all’uccisione del leader talebano Mohammed Aktar Mansour, colpito da un drone americano. Gli Usa hanno finora confermato il raid, ma non la morte del comandante delle milizie islamiche. Kerry ha però parlato di lui al passato: “Era una minaccia continua per il personale Usa in Afghanistan, i civili afghani, forze di sicurezza afghane e membri della missione Resolute Support – ha affermato – Noi vogliamo la pace. Mansour era una minaccia al nostro sforzo per la pace. E’ ora che gli afghani smettano di combattere ed inizino a costruire un futuro insieme”.

Condividi: