Cinghiali all’università, chiesto intervento prefetto Genova

(ANSA) – GENOVA, 23 MAG – Una famiglia di cinghiali da alcuni giorni ha preso ‘residenza forzosa’ nel giardino del dipartimento di Scienze politiche dell’Università di Genova e i docenti hanno chiesto l’intervento del prefetto denunciando l’interruzione di pubblico servizio. I cinghiali sono rimasti chiusi all’interno del giardino dell’ Albergo dei poveri, sede del dipartimento. I cancelli rimangono chiusi in attesa di capire chi deve intervenire per catturarli e liberarli in zone boschive. “Abbiamo chiesto l’intervento del prefetto perché da giorni i cinghiali sono nel giardino e oggi alla ripresa delle lezioni sono causa di interruzione di pubblico servizio. Non possiamo aprire la porta del dipartimento”: lo afferma Stefano Bonabello, responsabile tecnico scientifico del dipartimento. “Gli studenti passano da un altro ingresso, ma non arriviamo a laboratori e sale riunione, bloccando in parte l’attività didattica. Abbiamo chiesto al prefetto di trovare una soluzione”, aggiunge Bonabello. Intanto la zona è presidiata dagli agenti della Polizia Provinciale che vigilano sui curiosi e bloccano chi tenta di dare loro da mangiare. Mamma cinghiale, per nulla disturbata, continua ad allattare nel giardino, dove il prato è ormai stato devastato dagli animali. (ANSA).

Condividi: