Meredith: giudici, da Guede distacco attività criminose

(ANSA) – PERUGIA, 24 MAG – Nei quasi nove anni passati in carcere, Rudy Guede ha mostrato un “completo distacco” da ogni attività criminosa anche se non ha ammesso responsabilità per l’omicidio di Meredith Kercher. Emerge dalla motivazione con cui il tribunale di sorveglianza di Roma ha concesso all’ivoriano un permesso premio di 36 ore. Non è comunque ancora chiaro quando Guede potrà lasciare il carcere di Viterbo. Il tribunale ha infatti demandato al magistrato di sorveglianza di stabilire le modalità di esecuzione del permesso. In base al provvedimento, il giovane potrà raggiungere “con mezzi propri” la cooperativa per il reinserimento dei detenuti dove passerà le successive 36 ore ma non dovrà allontanarsi dalla struttura. Questa – ha spiegato all’ANSA l’avvocato Fabrizio Ballarini – è dotata di letti e uno sarà disponibile la sera del 25 maggio ma al momento non ha una cucina “e c’ è quindi da risolvere la questione dei pasti”. E’ comunque probabile che Guede possa lasciare il carcere il 25 maggio mattina.

Condividi: