Migranti: naufragio vicino coste Libia, 5 vittime

(ANSA) – ROMA, 25 MAG – Sono cinque i cadaveri recuperati da un peschereccio che si è capovolto circa venti miglia al largo delle coste libiche. Lo dice la Marina Militare che con la nave Bettica ha soccorso l’imbarcazione di migranti. La nave della Marina, giunta vicino al peschereccio in precarie condizioni di galleggiamento, ha iniziato a distribuire salvagente. Il barcone ormai instabile, dopo alcune oscillazioni, si è capovolto a causa dell’improvviso movimento dell’elevato numero di persone a bordo. Immediate le operazioni di recupero dei migranti finiti in mare da parte dell’equipaggio della Bettica. Nel frattempo, sin da prima del rovesciamento del peschereccio, la fregata Bergamini aveva inviato sul posto i propri mezzi navali e l’elicottero, il quale ha lanciato le zattere di salvataggio. Le foto della Marina documentano il rovesciamento del peschereccio stipato all’inverosimile di migranti finiti poi in mare. C’è ancora da capire se e quante persone sono rimaste nella stiva. Le operazioni di recupero continuano.

Condividi: