Champions: Simeone deluso, ora voglio leccarmi le ferite

(ANSA) – MILANO, 29 MAG – “Non credo nell’ingiustizia nel calcio, loro ai rigori sono stati più bravi. Ma i miei giocatori sono stati straordinari e ho chiesto a loro di non piangere. Il destino ha deciso, evidentemente era scritto che doveva finire così ma certamente sono deluso. Nella mia vita non c’è mai stato niente di facile”. Sono le parole cariche di amarezza di Diego Simeone al termine della finale di Champions League, persa ai rigori contro il Real Madrid. Per il Cholo è tempo di riflessione e lascia aperta la porta sul suo futuro: “Dopo due finali pareggiate entrambe nei tempi regolamentari e perse in questo modo, è necessario fare un bilancio. Devo andare a casa e guarire le mie ferite. Sono comunque fiero di quanto abbiamo fatto”.

Condividi: