Svizzera: referendum su reddito base per tutti, verso no

(ANSA) – ROMA, 29 MAG – Salvo sorprese dell’ultimo minuto, la Svizzera si appresta a respingere per referendum, il prossimo 5 giugno, il cosiddetto ‘reddito di base incondizionato’ (Rbi), sul modello di quello deciso in Finlandia a titolo sperimentale per due anni a partire dal 2017, previo il rispetto di alcune condizioni. Tutti gli ultimi sondaggi danno per certa la vittoria del ‘no’ all’ipotesi di inserire nella Costituzione il principio del reddito garantito per tutti: ad ogni cittadino dalla nascita alla morte verrebbe garantito una rendita mensile sufficiente per vivere. Secondo i promotori, così facendo si abolirebbe la povertà, dando più spazio alla creatività e aumentando il tempo passato con i figli. L’ipotesi è di una rendita di 2.500 franchi per gli adulti e di 625 franchi per i minorenni. Un franco vale circa 0,9 euro.

Condividi: