Norman Atlantic:comandante a pm, feci tutto per salvare nave

(ANSA) – BARI, 31 MAG – “Ho fatto di tutto per salvare la nave e i passeggeri ed ero convinto di poter arrivare in sicurezza a destinazione perché la nave era in condizioni di viaggiare”. Ha parlato per quasi sei ore rispondendo alle domande della Procura di Bari Argilio Giacomazzi, il comandante del traghetto Norman Atlantic naufragato per un incendio a bordo nella notte del 28 dicembre 2014 al largo delle coste albanesi. Quella notte morirono 11 persone e 18 dei 500 passeggeri risultano ancora dispersi. Il comandante, indagato con altre 11 persone per i reati di cooperazione colposa in naufragio, omicidio plurimo e lesioni, è stato convocato dalla Procura nell’ambito dell’inchiesta sul naufragio. I pm che coordinano il lavoro degli uomini della capitaneria di porto e dei carabinieri, Ettore Cardinali e Federico Perrone Capano, hanno convocato per oggi negli uffici di via Nazariantz anche l’armatore, Carlo Visentini, il quale ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere.

Condividi: